Audio Analisi Forense

Studio del suono, biometrica vocale,studio delle conversazioni verbali, delle comunicazioni telefoniche nonché degli strumenti necessari quali cellulari, utenze, SMS, SIM

w-6

Analisi Fotografica e Video

Analisi, autenticazione e miglioramento di immagini e filmati per applicazioni forensi, investigative e di pubblica sicurezza.

fourier-filtering-1

Metodo Scientifico

Il metodo scientifico è la modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile.

Nella maggior parte delle volte in cui vengono trattati argomenti come ufologia e paranormale si creano due schieramenti: credenti e scettici. Innanzitutto vorrei chiarire una cosa riguardo lo scetticismo. Spesso i credenti accusano gli scettici di credere nella scienza avendo la convinzione che tutte le risposte date da essa siano basate sulla fede, proprio come nella religione. Ovviamente sarà facilmente intuibile, che questa affermazione sia falsa. Essendo uno scettico mi sento in dovere di sostenere che la scienza non è altro che un processo di revisione atto a scoprire la verità. La scienza è uno strumento che tramite la metodologia ci permette di ottenere conclusioni logiche attraverso inchieste e prove . In quanto tale, non è può essere considerata come un soggetto che detiene posizioni o punti di vista come è solito usanza dalle persone. Pertanto, la scienza non è a favore del paranormale e tanto meno può essere definita anti-paranormale. Possiamo, invece definire la scienza come un mezzo per arrivare ad un obbiettivo proprio come una matita ci permette di scrivere una formula matematica.

Quindi, chiunque auto-dichiari di avere poteri paranormali o di aver assistito a fenomeni inspiegabili deve dimostrare che tali affermazioni siano vere. Nella metodologia scientifica tali affermazioni devono essere automaticamente definite come non valide, semplicemente perché sfidano le regole della fisica e tutto ciò che è già dimostrato e riconosciuto. Molto spesso chi ha fede replica l’opinione dello scettico definendolo negazionista assoluto mentre in realtà è la mancanza di metodologia e far cadere in errore il credente. Il beneficio del dubbio è prerogativa dello scettico e non di chi ha fede, spesso infatti chi crede esclama con estrema facilità: dimostrami che gli unicorni, fantasmi etc.. non esistano. Questa affermazione non è altro che un argumentum ad ignorantiam, una fallacia logica che implica l’affermazione della falsità o verità di una proposizione, basandosi sull’ignoranza esistente sulla proposizione discussa (cioè una premessa è vera o falsa finché non è provato il contrario). La fallacia ad ignorantiam si può avere quando predomina un’ignoranza diffusa su un certo argomento, sulle sue proprietà o sulla possibilità di studiarlo. Consiste nell’argomentare che una proposizione è vera perché non si hanno prove del fatto che sia falsa, pur non esistendo spesso delle prove che possano affermare la verità o la falsità di una proposizione.
Questa fallacia si ha specialmente quando qualcuno afferma che qualcosa è vero solo perché non si hanno prove del fatto che sia falso, o che qualcosa è falso solo perché non lo si può provare come vero. La verità o falsità di una proposizione dipende dalle prove che la sostengono o la confutano, e non dalla mancanza di esse.

Seguendo lo scetticismo metodologico è facile bocciare qualsiasi evento anomalo con spiegazioni sicuramente più veritiere, seguendo i principi metodologici non si cadrà in una fallacia logica .

Biometria Facciale

Il riconoscimento facciale ( face recognition) è una tecnica di intelligenza artificiale, utilizzato in biometrica per identificare o verificare l’identità di una persona a partire da una o più immagini, che la ritraggono.

biometrica

Psicopatologie

Il Termine paranormale si riferisce a tutti quei fenomeni, che sono “Fisicamente impossibili”, al di fuori delle capacità umane o dalla scienza convenzionale. Tuttavia il fatto che tali eventi sembrino fisicamente impossibili non significa, che una persona non possa essere convinta di averli vissuti. Il nostro corpo non essendo una macchina perfetta, può cadere in errore. Se osservando uno specchio ci autoconvinciamo di vedere uno spettro, prima o poi saremo in grado di vederlo. La suggestione come altre spiegazioni razionali sono la soluzione a molti dei presunti fenomeni paranormali.. Ad esempio forti campi elettromagnetici potrebbero causare malessere e la sensazione di essere osservati, nonostante ciò molte persone interpretano queste situazioni come paranormali.

psicopatologia

Sosteniamo il vero scetticismo

La corretta applicazione del metodo scientifico con inchieste imparziali su presunti fenomeni paranormali.  Siamo contro i gruppi di fondamentalisti organizzati, che si fanno chiamare “scettici” ma, che in realtà sono difensori della scienza riduzionista rifiutando e negando tutto ciò, che la contesta. Le azioni ed i comportamenti degli pseudoscettici sono l’antitesi di ciò che la parola scetticismo significa veramente.

No alle esperienze personali

stop

La maggior parte delle esperienze ritenute paranormali sono personali e non verificabili. Questo non implica che le persone in questione stiano mentendo, la loro esperienza è soggettiva e non dimostra nulla. Purtroppo, molte esperienze soggettive sono il risultato di ciò che la nostra mente interpreta erroneamente (proprio come un bug nei videogiochi) .

Viene spesso affermato, per esempio, che l’attività spettrale è accompagnata da sbalzi di campi magnetici. Tuttavia, dove sono le prove di questa affermazione? Sono state eliminate le altre possibili fonti elettromagnetiche?  Inoltre, che tipo di rivelatore di campi elettromagnetici è stato utilizzato? Che limiti ha? Qual’è il suo margine di errore e quanto è sensibile? È stato correttamente calibrato? Le letture sono state registrate su un computer o viste dal vivo? Senza la risposta a tali domande, resta una testimonianza personale..

Riprodurre i fenomeni

Una pietra miliare della scienza è la possibilità di replicare esperimenti permettendo a chiunque di ottenere lo stesso risultato. Ovviamente questo non è sempre possibile, ma laddove lo sia è cruciale cercare di riprodurre il fenomeno e cercare di capirne la natura.

Replicare un fenomeno nella parapsicologia è sempre stato un problema. Tuttavia, questo non è un motivo per rinunciare ad una analisi scientifica (finchè sia possibile attuarla).

La prova è tutto

evidence

Immaginate di camminare lungo una strada quando un giovane di fronte a voi si ferma, si china e casualmente raccoglie un oggetto da terra. Dopo aver catturato la vostra attenzione guardate l’oggetto, che tiene in mano e vedete un portafoglio. Il giovane mette in tasca il portafoglio e se ne va. Trovandovi in questa situazione cosa fareste?

Ovviamente la risposta a questo queisto dipende da ciò, che pensiate di aver assistito.

Forse il giovane ha trovato il portafoglio per strada? Se fosse così, sta andando a consegnarlo alla polizia oppure ha intenzione di tenerlo? Magari è ‘il suo portafoglio, che gli era appena caduto?

Purtroppo, non si conosce la verità e qualsiasi rispota voi diate si baserà su ipotesi piuttosto, che a delle prove.

Non si dispone della prova cruciale, infatti la risposta si trova in ciò che è accaduto prima. Non sapete cosa sia successo poichè avete notato il ragazzo in un secondo momento .

La prova è fondamentale nel campo della scienza, ma deve essere una buona prova. Per determinare se la prova sia buona, abbiamo bisogno di testarla.

Quindi, se qualcuno è sicuro di aver visto un fantasma si deve concludere che esistano? No, ci sono molte possibili ragioni alternative secondo le quali abbiano vissuto tale esperienza.  È necessario testare la loro osservazione considerando le soluzioni alternative e testare le prove.

Share This: