Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie

Le leggi naturali come noi le definiamo si basano sull’interpretazione di test empirici e di osservazione. Pertanto queste interpretazioni sono soggette a continui cambiamenti. Nel corso della storia abbiamo costantemente aggiornato e ampliato la nostra comprensione dileggi, che ci hanno permesso di capire come funziona l’universo. In passato si pensava, che gli oggetti pesanti non sarebbero mai stati in grado di volare eppure oggi l’uomo è perfino riuscito a viaggiare nello spazio.Un tempo secondo le leggi dell’aerodinamica i colibrì non sarebbero dovuti essere capaci di librarsi in volo, ma così non è stato. Abbiamo dovuto capirne la motivazione e cambiare le leggi dell’aerodinamica.Quando Albert Einstein scoprì, che la luce era in grado di viaggiare ad una velocità costante, formulò la teoria della relatività (il tempo rallenta, andando più veloci) e ipotizzò che la gravità avrebbe comportato la distorsione dello spazio. Tutte queste cose contraddicevano le leggi Newtoniane sulla fisica di quel tempo, ma alla fine furono convalidate. La storia ha dimostrato come l’uomo abbia costantemente aggiornato e ampliato le leggi della fisica per adattarsi ai dati, senza negare le nuove scoperte per proteggere le proprie convinzioni.

Ogni anno abbiamo nuove scoperte nel campo della fisica quantistica. In molti interpretano queste nuove scoperte rendendo i fenomeni psichici e le altre dimensioni più plausibili.Ad esempio la non-località ( la distanza e lo spazio non esistono) di particelle gemelle (scoperto da Alan Aspect nel 1982), la teorie delle stringhe che postulano molte altre dimensioni vicine alla nostra,i fotoni che si comportano in modo diverso quando osservate (rendendo il fenomeno della psicocinesi più probabile) etc.
Ogni nuova scoperta sembra dimostrare, che gli scettici sbagliano e molte persone si allontanano dallo scetticismo per dare manforte al sensazionalismo.

Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie.

Chiunque sostenga fermamente l’esistenza di bigfoot, fantasmi, demoni etc.. sa di enunciare “affermazioni straordinarie” e come tali dovremmo rifiutarne l’esistenza per l’assenza di prove sufficienti, che ne dimostrino l’esistenza.

Cosa s’intende per straordinario? Con il termine straordinario ci riferiamo a quelle affermazioni in conflitto con le leggi fisiche conosciute, che sappiano essere certe . Molte affermazioni sono straordinarie perché sono estreme (probabilmente false) o potenzialmente impossibili.

Le affermazioni estreme sono quelle, che generalmente sono improbabili data la nostra comprensione del mondo. Tali affermazioni possono essere rivolte verso caratteristiche rare o situazioni, che difficilmente sono reali.
L’esempio di una caratteristica rara ed improbabile data la nostra comprensione del mondo è che qualcuno possa avere un altezza di 4 metri . Questa affermazione è estrema, perché la persona più alta che esista nel guinnes dei primati è di 272 cm circa. Dire che quest’anno nascerà qualcuno, che avrà un’altezza di 4 metri, è altrettanto estremo quanto l’esempio precedente, perchè la gente non raggiunge molto spesso altezze così elevate.

Principio metodologico della Teiera di Russell
La teiera di Russell, chiamata anche teiera celeste, è una metafora ideata dal filosofo Bertrand Russell per confutare l’idea che spetti allo scettico e non a chi le propone, l’onere della prova in merito ad affermazioni non falsificabili, in particolare in campo religioso. Una teiera celeste che gira attorno al Sole nel nostro sistema solare. Questa affermazione è estrema perché tutte le teiere, che conosciamo, sono sul pianeta Terra; esistono qui, perché sono una creazione degli esseri umani. Gli esseri umani non viaggiano nello spazio molto spesso. Questo ci fa dedurre come una teiera che ruotai attorno al sole sia potenzialmente impossibile.
Quindi chiunque auto-dichiari di avere poteri paranormali o di aver assistito a fenomeni inspiegabili deve dimostrare, che tali affermazioni siano vere. Nella metodologia scientifica tali affermazioni devono essere automaticamente definite come non valide, semplicemente perché sfidano le regole della fisica e tutto ciò, che è già dimostrato e riconosciuto.
Molto spesso chi ha fede replica l’opinione dello scettico definendolo negazionista assoluto mentre in realtà è la mancanza di metodologia a far cadere in errore il credente. Il beneficio del dubbio è prerogativa dello scettico e non di chi ha fede, spesso infatti il credente esclama con estrema facilità: dimostrami che unicorni, fantasmi etc.. non esistano. Questa affermazione non è altro che un argumentum ad ignorantiam,una fallacia logica che implica l’affermazione della falsità o verità di una proposizione, basandosi sull’ignoranza esistente riguardo la proposizione discussa (cioè una premessa è vera o falsa, finché non è provato il contrario). La fallacia ad ignorantiam si può avere quando predomina un’ignoranza diffusa su un certo argomento, sulle sue proprietà o sulla possibilità di studiarlo. Consiste nell’argomentare, che una proposizione è vera, perché non si hanno prove del fatto che sia falsa, pur non esistendo spesso delle prove che possano affermare la verità o la falsità di una proposizione.
Questa fallacia si ha specialmente, quando si afferma che qualcosa è vero solo perché non si hanno prove del fatto, che sia falso o che qualcosa è falso solo,perché non lo si può provare come vero. La verità o falsità di una proposizione dipende dalle prove che la sostengono o la confutano e non dalla mancanza di esse.
Seguendo lo scetticismo metodologico è facile bocciare qualsiasi evento anomalo con spiegazioni sicuramente più veritiere, seguendo i principi metodologici non si cadrà in una fallacia logica .
Tutto quello che difiniamo impossibile secondo le attuali conoscenze è sicuramente falso. Ci sono diversi tipi di cose impossibili come le seguenti:

Impossibilità fisica – Tutto ciò che non può essere vero, perché le leggi della natura dovrebbero essere violate. Ad esempio il salto verso la Luna,è fisicamente impossibile.

L’impossibilità metafisica – Tutto ciò non può essere vero in tutte le realtà. Per esempio trovare un mondo dove l’acqua non sia composta da H2O è metafisicamente impossibile.

L’impossibilità logica – le contraddizioni logiche. Ciò che non può essere vero secondo vincoli logici. Ad esempio è logicamente impossibile essere mortale e immortale.
Probabilmente non esistono mondi in cui esista la possibilità, che le leggi della natura possano essere violate.
I miracoli sono straordinari proprio perché sono fisicamente impossibili per definizione. Tuttavia i miracoli possono essere ancora metafisicamente possibili, non sappiamo con sicurezza se esista realmente il soprannaturale o qualcosa di divino. L’affermazione che i miracoli esistano, è straordinaria perché tutto accade grazie alle leggi della natura, infatti le scienze naturali sono la migliore fonte di conoscenza che abbiamo. Per ragioni analoghe sostenere, che i fantasmi esistano è straordinario (perché non sappiamo se sia metafisicamente possibile avere una mente senza corpo). Inoltre l’affermazione che esistano gli dei è straordinaria, perché potrebbe essere metafisicamente impossibile la loro esistenza

Perché sarebbe impossibile l’esistenza degli dei? Potrebbe dipendere dalla definizione che abbiamo delle divinità. I Panteisti sostengono, che ogni cosa sia permeata da un Dio immanente per cui l’Universo la natura sono equivalenti a Dio. Sappiamo che l’universo esiste e potrebbe sembrare banale giungere alla conclusione, che esista Dio, se lo definiamo come l’universo.
Questo non è il tipo di Dio, che rientra nelle affermazioni straordinarie.

Tuttavia i seguenti tipi di divinità sono straordinarie:
Un Dio che possa avere una mente senza corpo. Infatti tutte le menti sembrano richiedere un corpo.
Avere una mente senza un corpo significherebbe violare la comprensione scientifica del mondo e potrebbe essere metafisicamente impossibile.
Un altro esempio è un Dio onnisciente o onnipotente . Le prove scientifiche che abbiamo indicano, che la conoscenza e il potere è sempre limitato da vincoli fisici. Essere onniscienti o onnipotenti è così estremo, che potrebbe essere metafisicamente impossibile.

Un Dio soprannaturale che possa violare le leggi della natura è eccezionale, non sappiamo con certezza se sia metafisicamente possibile fare qualcosa del genere. Se i miracoli accadono, quindi sono molto rari ed estremi. Finora non ci sono mai stati dei mircaoli dimostrabili scientificamente o con i quali ci sia stata la possibilità di fare previsioni basate sul presupposto, che tutto avverrà in conformità a delle leggi naturali.

La ragione per la quale le “affermazioni straordinarie” siano scartate è possibile trovarla nelle affermazioni ordinarie. Alcune affermazioni sono così ordinarie, che potremmo sospettarne l’autenticità grazie alla comprensione, che abbiamo di quel determinato fattore. Se dicessi di aver incontrato una donna alta un metro e settanta, tutti mi crederebbero poichè è un’altezza comune. Se invece dicessi di aver visto una donna alta 4 metri sappiamo, che possa essere improbabile e molto probabilmente non sarà vero.

teiera di russell

Share This:

Be the first to comment on "Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie"

Leave a comment